Cosa vedere al Cinema

Piccola guida su cosa vedere al cinema. Tutti i film in questa lista sono attualmente presenti nelle sale italiane. Clicca sul titolo per leggere la recensione completa.
Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2019

C’era una volta… a Hollywood: Quando sei in sala e ti viene voglia di applaudire durante la proiezione, significa che stai guardando un film di Quentin Tarantino. Qui amplia ancor di più i suoi orizzonti, mettendo in piedi un enorme omaggio al cinema degli anni 60, in cui ci emoziona con la malinconia dei suoi antieroi per poi farci esplodere in risate fragorose. Strepitoso.
VOTO 8

Vox Lux: Non mi è piaciuto per niente. Natalie Portman strepitosa in un ruolo a dir poco strano per lei, ma alle spalle della protagonista c’è il vuoto (va detto che l’ho visto durante un viaggio in aereo transoceanico, su uno schermo minuscolo, quindi il mio giudizio potrebbe anche esser stato influenzato dalla stanchezza e dalla scarsa qualità del monitor dell’aereo).
VOTO 5

It Capitolo 2: Pennywise è finalmente tornato. Come nel libro e come nel vecchio film per la tv la parte adulta della storia è per forza di cose più debole della precedente e anche in questo caso non ci sono eccezioni. Il cast però è fenomenale e la storia è sempre coinvolgente. Per me, grande fan di IT, sarebbe impensabile non vederlo.
VOTO 7

Blinded by the light: Da Beckham a Springsteen, il cinema di Gurinder Chadha sembra aver bisogno di riferimenti importanti. Io sono di parte, perché la storia del film in qualche modo la sento anche un po’ mia, ma è da vedere, nonostante il doppiaggio non sia indimenticabile e la mancanza di sottotitoli ai testi delle canzoni, parte integrante della narrazione, sia imperdonabile. Il film però è molto bello.
VOTO 7,5

L’Ospite: Il film di Chiarini (che sembra il seguito ideale di “Orecchie” di Aronadio), racconta l’amore con la a minuscola, che poi è quello reale, l’amore adulto, quello che potrebbe essere capitato a noi o ai nostri migliori amici, riuscendo a raccontarlo con grande sensibilità, il giusto livello di ironia, ma soprattutto con la testa: ci si commuove, perché è un film davvero valido.
VOTO 7,5

Annunci