Cosa vedere al Cinema

Piccola guida su cosa vedere al cinema. Tutti i film in questa lista sono attualmente presenti nelle sale italiane. Clicca sul titolo per leggere la recensione completa.
Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2020

Il lago delle oche selvatiche: Nella settimana in cui tutti parlano giustamente di “Parasite” e del cinema sudcoreano, la Cina risponde con un bellissimo noir silenzioso e malinconico, presentato lo scorso anno al Festival di Cannes. La dimostrazione che da un plot piuttosto essenziale e semplice si può realizzare un film molto bello, visivamente emozionante.
VOTO 7

Memorie di un assassino: Arriva finalmente nei cinema italiani uno dei film più belli di Bong Joon-ho, fresco vincitore dell’Oscar con “Parasite”. Questo film del 2003 gira intorno alla caccia ad un serial killer. Imperdibile.
VOTO 8

Parasite: 4 premi Oscar (film, regia, sceneggiatura originale e film internazionale), Palma d’Oro a Cannes, il titolo del momento. Probabilmente si può parlare di capolavoro. Ora che è tornato in sala non avete più scuse.
VOTO 8

Figli: L’ultimo soggetto di Mattia Torre è diventato un film bellissimo, più divertente di quanto immaginassi, ma al tempo stesso profondo, ricco di sfumature e di momenti bellissimi. Grande rimpatriata di facce note dei tempi di Boris, due protagonisti di livello altissimo: Valerio Mastandrea e Paola Cortellesi. Come ho già detto: bellissimo.
VOTO 7,5

1917: Il film di Sam Mendes è stupendo, coinvolgente, ti cattura dalla prima all’ultima scena, tra l’altro unite dallo splendido piano sequenza girato dal regista (percepito come tale e non reale, ma non per questo meno bello). Trincee, campagne, città in rovina e tanta umanità. Grandissimo film.
VOTO 8

Richard Jewell: Che bello rivedere Clint Eastwood a questi livelli. Ottimi interpreti (la bravura di Sam Rockwell non fa più notizia, così come Kathy Bates, fresca di nomination agli Oscar), una storia intensa, la giusta dose di ironia e la regia di un grande maestro di cinema. Da vedere.
VOTO 7,5

Jojo Rabbit: Satira sul nazismo che sta riscuotendo successo in tutto il mondo. Sicuramente è un film dedicato ad un pubblico un po’ più giovane del sottoscritto ma ciò che vuole comunicare non ha età: “Vaffanculo Hitler!” vale per tutti, sempre, in qualunque momento della vita. Tenero.
VOTO 6,5

Piccole Donne: Il secondo film di Greta Gerwig ha la leggerezza e la profondità di caratteri tipica delle pellicole scritte in passato dalla regista. Racconto a due piani temporali alternati splendidamente, interpretazioni eccellenti (Ronan e Dern su tutte): inevitabilmente è un racconto tutto al femminile, ad ogni modo film bellissimo.
VOTO 7

Sorry we missed you: Se Ken Loach non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Il suo nuovo film è splendido come sempre nel suo equilibrio tra commedia e dramma. C’è la provincia inglese, un lavoratore piegato in due dal capitalismo e la solita, bellissima messa in scena. Lunga vita al nostro Ken.
VOTO 7,5