Trailer “Stranger Things 3”: Tutto ciò che c’è da sapere

Oggi è una giornata non adatta ai deboli di cuore: nel giro di pochi minuti sono stati rilasciati i trailer del nuovo film di Quentin Tarantino (ne riparleremo) e quello della terza stagione di Stranger Things, che uscirà il 4 luglio su Netflix. Visto che l’attesa mi sta facendo impazzire ho pensato bene di “vivisezionare” il trailer scena per scena, per scoprire qualcosa in più, per analizzare i dettagli e per tirar fuori qualche teoria.

Continua a leggere
Annunci

Top 20 – I migliori film del 2016

Un altro anno di grande cinema se ne va: il 2016, così come i suoi predecessori, ci ha regalato grandi emozioni e film straordinari: un anno di cinema che ci ha portato nella redazione di un giornale, in una stanza claustrofobica, in una Galassia lontana lontana, nella casa di una squadra di baseball, in una locanda del vecchio west. Un anno di cinema che ci ha permesso di scoprire tanti aneddoti emozionanti su uno dei più grandi registi di sempre, ci ha fatto camminare da soli di notte, ci ha fatto suonare rock negli anni 80 e viaggiare su un autobus del New Jersey.

Come da tradizione, ecco la classifica dei migliori film dell’anno, stilata in base alle pellicole uscite nelle sale italiane in tutto il 2016: è sempre bene ripetere che si tratta di una classifica che riflette i gusti personali del sottoscritto e non pretende di ergersi come verità assoluta per ciò che riguarda il cinema di quest’anno solare. Si tratta di una classifica di emozioni, piuttosto che di film, da queste parti siamo fatti così. Premesso ciò, voi che film avreste inserito?

1. Il caso Spotlight (Spotlight, Tom McCarthy)spotlight-movie

2. Tutti vogliono qualcosa (Everybody Wants Some, Richard Linklater)tuttivoglionoqualcosa

3. Room (Lenny Abrahamson)
'Room' is a journey out of darkness, director says

4. Carol (Todd Haynes)
CAROL

5. Lo chiamavano Jeeg Robot (Gabriele Mainetti)
lochiamavanojeegrobot

6. Mistress America (Noah Baumbach)
mistressamerica

7. The Hateful Eight (Quentin Tarantino)
hateful8

8. Café Society (Woody Allen)
cafesociety

9. Rogue One (Rogue One: A Star Wars Story, Gareth Edwards)
rogueone

10. A Girl Walks Home Alone at Night (Ana Lily Amirpour)
agirlwalkshomealoneatnight

11. Truman (Cesc Gay)
truman

12. Little Sister (Umimachi Diary, Hirokazu Kore’eda)
littlesister

13. Sing Street (John Carney)
singstreet

14. Paterson (Jim Jarmusch)
paterson

15. Il cittadino illustre (El ciudadano ilustre, Gaston Duprat e Mariano Cohn)
el-ciudadano-ilustre

16. È solo la fine del mondo (Juste la fin du monde, Xavier Dolan)
justelafindumonde

17. S is for Stanley (Alex Infascelli)
sisforstanley

18. It Follows (David Robert Mitchell)
itfollows

19. La pazza gioia (Paolo Virzì)
lapazzagioia

20. Demolition (Jean-Marc Vallée)
(From L-R): Jake Gyllenhaal as "Davis" and Naomi Watts as “Kar

Menzione speciale: Io, Daniel Blake (I, Daniel Blake, Ken Loach), Anomalisa (Charlie Kaufman e Duke Johnson)

Top 20 – I migliori film del 2014

Se ne va un altro anno di grande cinema: il 2014, così come i suoi predecessori, ci ha regalato grandi emozioni e film straordinari. Come da tradizione, ecco la classifica dei migliori film dell’anno, stilata in base alle pellicole uscite nelle sale italiane in tutto il 2014: è sempre bene ripetere che si tratta di una classifica che riflette i gusti personali del sottoscritto e non pretende di ergersi come verità assoluta per ciò che riguarda il cinema di quest’anno solare. Si tratta di una classifica di emozioni, piuttosto che di film, da queste parti siamo fatti così. Premesso ciò, voi che film avreste inserito?

1. Boyhood (Richard Linklater)

2. Frances Ha (Noah Baumbach)

3. Nebraska (Alexander Payne)

4. Lei (Her, Spike Jonze)

5. Si alza il vento (Kaze tachinu, Hayao Miyazaki)

6. A proposito di Davis (Inside Llewyn Davis, Joel e Ethan Coen)

7. Ida (Pawel Pawlikowski)

8. Il regno d’inverno – Winter Sleep (Kis uykusu, Nuri Bilge Ceylan)

9. Alabama Monroe (The Broken Circle Breakdown, Felix Van Groeningen)

10. Medianeras (Gustavo Taretto)

11. The Congress (Ari Folman)

12. Tracks – Attraverso il deserto (Tracks, John Curran)

13. Grand Budapest Hotel (Wes Anderson)

14. Locke (Steven Knight)

15. The Wolf of Wall Street (Martin Scorsese)

16. Prossima fermata Fruitvale Station (Fruitvale Station, Ryan Coogler)

17. Due giorni, una notte (Deux jours, une nuit, Jean-Pierre e Luc Dardenne)

18. Solo gli amanti sopravvivono (Only lovers left alive, Jim Jarmusch)

19. American Hustle (David O. Russell)

20. Mommy (Xavier Dolan)

Menzioni speciali: Dallas Buyers Club, Alla ricerca di Vivian Maier, Pride

Top 20 – I migliori film del 2011

Ed ecco un altro anno di cinema che se ne va, un bellissimo 2011 pieno di vita, splendide sorprese e grandi autori (Malick, Aronofsky, Von Trier, Allen, Moretti, Sorrentino…). La classifica qui di seguito, con i migliori film usciti nelle sale italiane nel 2011, riflette come di consueto i gusti personali del sottoscritto e non pretende di ergersi come verità assoluta per ciò che riguarda il cinema di questo anno solare. Premesso ciò, voi che film avreste inserito?

1. The tree of life (Terrence Malick)
The tree of life

2. Il cigno nero (Darren Aronofksy)
Il cigno nero

3. Melancholia (Lars Von Trier)
Melancholia

4. La versione di Barney (Richard J. Lewis)
La versione di Barney

5. Midnight in Paris (Woody Allen)
Midnight in Paris

6. Kill me please (Olias Barco)
Kill me please

7. Biutiful (Alejandro Gonzalez Inarritu)

8. La donna che canta (Denis Villeneuve)
ladonnachecanta

9. The fighter (David O. Russell)
The fighter

10. Drive (Nicolas Winding Refn)
Drive

11. Et in terra pax (Matteo Botrugno, Daniele Coluccini)
Et in Terra pax

12. This is England (Shane Meadows)
This is England

13. The housemaid (Im Sang Soo)
housemaid

14. Another Year (Mike Leigh)

15. Habemus Papam (Nanni Moretti)
Habemus Papam

16. Una separazione (Asghar Farhadi)
a_separation

17.  Gianni e le donne (Gianni Di Gregorio)

18. This must be the place (Paolo Sorrentino)
thismustbetheplace

19. Angele et Tony (Alix Delaporte)
Angele et Tony

20. Offside (Jafar Panahi)