Una Vita da Cinefilo Magazine – Numero 27

UVDC Magazine 027

Continua a leggere

Annunci

I fratelli Coen aprono la 51° edizione della Viennale

Con 300 film e oltre 150 ospiti di un certo spessore, la Viennale ha aperto i battenti con la sua 51° edizione: ieri sera il Festival è cominciato tra gli applausi per il nuovo film dei fratelli Coen, “Inside Llewyn Davis”, già vincitore del Gran Premio della Giuria a Cannes. Dal 1960 la Viennale (Festival internazionale di Vienna) porta in Austria il cinema dei grandi Festival, e con oltre 90mila presenze si impone come la più importante manifestazione cinematografica austriaca, oltre ad essere uno dei festival più importanti e conosciuti nei paesi di lingua tedesca.

Quello dei Coen non sarà l’unico film di Cannes che vedremo alla Viennale: in programma il capolavoro di Kechiche (in questi giorni nelle sale italiane) “La vita di Adele”, “Il passato” del Premio Oscar Asghar Farhadi, “Giovane e bella” di François Ozon, “Lo sconosciuto del lago” di Alain Guiraudie e molti altri. A rappresentare il Festival di Venezia ci sarà “Sacro GRA” di Gianfranco Rosi e l’acclamato “Locke” di Steven Knight. Da Locarno arriva invece il regista catalano Albert Serra con il film vincitore, “Story of my death”. Tra gli altri film in programma l’attesissimo “Blue Jasmine” di Woody Allen, “Centro Historico”, film a episodi girato da Aki Kaurismaki, Pedro Costa, Victor Erice e Manoel de Oliveira (già visto lo scorso anno al Festival di Roma) e “October November”, il nuovo film di Gotz Spielmann, già autore del magnifico “Revanche”. Tra gli eventi speciali una retrospettiva su Jerry Lewis, un focus sul regista filippino John Torres, un omaggio a Jacques Rivette e Louis Feuillade, e un tributo al filmaker spagnolo Gonzalo Garcia-Pelayo.

La Viennale si sta svolgendo nella capitale austriaca da ieri sera e chiuderà il 6 novembre.