Recensione “Rush” (2013)

RUSH

Ron Howard spinge forte sull’acceleratore dell’emozione e si pone dei limiti solo per superarli: il suo ultimo film parte in quarta e non cede mai terreno, il suo incedere incalzante, i suoi personaggi rasentano il mito. È così che si costruisce un grande film, con passione e dedizione, due parole che si associano bene alle personalità dei protagonisti: James Hunt, istintivo e sanguigno, e Niki Lauda, sistematico e geniale. Due talenti differenti tra loro, a tratti nemici, che con il passare del tempo hanno reso sempre più forte la loro rivalità, e con essa anche la potenza della loro stima. Interpretati da due meravigliosi e sorprendenti attori come Chris Hemsworth (“Thor”) e Daniel Bruhl (“Goodbye Lenin”), i due piloti si fronteggiarono continuamente in appassionanti testa a testa, sfidando se stessi, l’altro, e soprattutto la morte, come cavalieri medievali dell’epoca moderna.

Continua a leggere

Annunci