Recensione “Diabolik” (2021)

Sembra ieri: avevo 12 anni e correvo ogni settimana tra un’edicola e una bancarella dell’usato per comprare quei volumetti tascabili, dalla costina colorata (o bianca, nel caso delle ristampe), per poi buttarmi sul letto della mia stanza a leggere avidamente dell’ennesimo colpo di Diabolik, il “Re del Terrore”, le cui avventure mi catturavano e coinvolgevano…