“Motherless Brooklyn” aprirà la Festa del Cinema di Roma 2019

Manca meno di un mese alla quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma e ogni giorno piovono importanti novità sul programma. La notizia di oggi riguarda il film d’apertura e una nuova masterclass: ad aprire la Festa il 17 ottobre sarà “Motherless Brooklyn”, di e con Edward Norton, che sarà anche protagonista di un incontro speciale il giorno successivo. L’attore e regista si aggiunge alla lista delle star che calcheranno il tappeto rosso dell’Auditorium durante l’evento: oltre a lui infatti sono stati già annunciati Bill Murray, Wes Anderson, Olivier Assayas, Ron Howard, Bret Easton Ellis, Kore-eda Hirokazu e Bertrand Tavernier, mentre altri nomi sono in attesa di essere annunciati.

Continua a leggere

Annunciato “Ghostbusters 3”, ecco il trailer!

Giornata da ricordare per i fan degli anni 80. Nel pomeriggio è stato annunciato, tramite il teaser che vedete in fondo all’articolo, un nuovo sequel per i “Ghostbusters”: stavolta non parliamo del reboot al femminile di pochi anni fa, si tratta proprio di un sequel per il capolavoro originale del 1984 firmato Ivan Reitman.

Continua a leggere

“It” sta tornando: ecco trailer e locandina

Pennywise, il clown che ha infestato i nostri incubi quasi trent’anni fa, sta tornando. Il mostro creato dalla penna di Stephen King, dopo il film tv del 1990, arriva finalmente sul grande schermo (in due parti) e sembra essere davvero spaventoso. Ieri è uscito il poster del film, oggi invece è il giorno del primo trailer ufficiale. Fino al 21 settembre, data dell’uscita italiana, dovremo fare tutti più attenzione ai palloncini rossi…

 

It_poster_2017

Ecco perchè il teaser di “Star Wars episodio VII – Il risveglio della Forza” ci è piaciuto tanto

C’è voluto qualche giorno per assorbirlo completamente. Così come voi, abbiamo dovuto vedere e rivedere a ripetizione il teaser del nuovo episodio di “Star Wars”, non ci abbiamo dormito dalla voglia di vederlo ancora, e adesso che l’entusiasmo si è leggermente raffreddato, possiamo parlare con più calma di ciò che abbiamo effettivamente visto e soprattutto capire perché ci è piaciuto così tanto. Ovviamente si tratta soltanto di un teaser, che mostra sicuramente qualcosa e al tempo stesso quasi niente: J.J. Abrams sa come accattivarsi le simpatie del pubblico, e questo teaser ne è la conferma. Sono bastati ottanta secondi per fomentare gli appassionati di tutto il mondo, senza neanche mostrare i protagonisti della trilogia originale, ovvero Mark Hamill, Carrie Fisher e Harrison Ford. Come è stato possibile?

Il teaser si apre con una lunga dissolvenza dal nero, quindi vediamo qualcosa che ci è decisamente familiare: il deserto di Tatooine, lo stesso dove finiscono i droidi nel primo film di “Guerre Stellari”, lo stesso dove sono cresciuti Anakin e Luke Skywalker. La voce fuori campo ci annuncia che “c’è stato un risveglio”, e ci domanda se l’abbiamo percepito. Quindi ecco qualcosa che ci sorprende: l’attore John Boyega, spaventatissimo, indossa l’uniforme dei soldati imperiali, che però sappiamo essere tutti cloni del cacciatore di taglie Jango Fett. Quindi possiamo dedurre che il personaggio si sia travestito da soldato imperiale, come fecero Han Solo e Luke nel primo film (ovvero nell’episodio IV). Ecco allora un nuovo, simpaticissimo, droide che “corre” all’impazzata, sembra fuggire da qualcosa e la musica in sottofondo ci suggerisce un pericolo. Infatti subito dopo vediamo i soldati imperiali armarsi con le loro pistole e il portello di un’astronave che si apre, pronto a farli scendere in battaglia. Quindi l’impero non è ancora caduto del tutto? Ma chi lo guida, se sia l’imperatore che Darth Fener sono morti? Torniamo per un momento su Tatooine, c’è un altro nuovo personaggio, vestito proprio come gli abitanti del pianeta desertico, interpretato da Daisy Ridley: anche lei come il droide sembra stia fuggendo da qualcosa, e lo fa a bordo di un rozzo e rumoroso mezzo di trasporto, che sembra in linea con la poetica inventata da Lucas di voler raccontare una fantascienza dove la tecnologia è rovinata, usata, talvolta malfunzionante. Altro stacco e altro personaggio: Oscar Isaac è a bordo di un caccia X-Wing, volto preoccupato, in volo su una sorta di lago tra le montagne. Sembra dunque che ci sarà da combattere, ma stavolta non nello spazio, come ci eravamo abituati nei film precedenti (anzi, lo spazio in questo teaser non si vede mai, a parte come sfondo per il titolo, alla fine). Bene, in pochi secondi abbiamo fatto la conoscenza dei buoni, adesso però bisogna vedere contro chi stanno combattendo: un bosco innevato, un individuo incappucciato cammina di spalle e mentre la voce off afferma che stiamo osservando “il lato oscuro”, il sith attiva la sua spada laser dalla lama rossa, che ci regala subito una grande novità: in un secondo tempo si attivano anche altri due piccole lame laterali, un po’ come alcune antiche spade medievali. Schermo nero, la voce ci presenta infine “la luce”: la musica di John Williams sparata a tutto volume accompagna il volo del Millennium Falcon, l’indimenticabile astronave pilotata da Han Solo (sì, proprio lei, quella che ha fatto la rotta di Kessel in meno di 12 parsec!). Siamo tornati nel pianeta desertico di cui sopra (che pensiamo sia Tatooine, ma ovviamente non è un dato certo), e il Falcon sembra essere inseguito da due caccia imperiali. Quindi titolone, la musica raggiunge l’apice, e l’attesa può cominciare.

Una Vita da Cinefilo Magazine – Numero 7

UVDC Magazine Numero 7

Pag. 3 – Editoriale
Benvenuti sul numero 7 di Una Vita da Cinefilo Magazine. Per la prima volta la copertina è dedicata ad un frame d’animazione, tratto dal magnifico “The Congress” di Ari Folman, che già ci aveva fatto innamorare con il capolavoro “Valzer con Bashir”. Proprio questo è il nostro film del mese, dietro il quale troviamo altre anteprime interessanti come il biopic su Jimi Hendrix “Jimi: all is by my side” e la commedia agrodolce “Le Week-end”. Inoltre le recensioni dei film di maggio, il punto conclusivo sul Festival di Cannes, un reportage fotografico dallo Star Wars Day di Roma e la presentazione del Biografilm Festival, giunto alla decima edizione. Ovviamente non mancherà l’appuntamento con la rubrica “Posterabilia”. Insomma, c’è tanta carne al fuoco in questo numero di giugno, vi lascio alla lettura. Ci ritroveremo il mese prossimo, in piena estate.

Continua a leggere