Recensione “Old Boy” (2013)

Perché girare il remake di un capolavoro? Ma soprattutto, perché farlo soltanto dieci anni dopo l’uscita dello stesso? Spike Lee, che negli ultimi anni ha fatto parlare di sé giusto per la sterile polemica contro “Django Unchained” di Tarantino, si butta in un’impresa pressoché suicida: riarrangiare in chiave stellestrisce il cult “Old Boy” di Park…

Recensione “Stanno tutti bene” (“Everybody’s Fine”, 2010)

Nel 1990 Giuseppe Tornatore realizza il suo terzo lungometraggio, “Stanno tutti bene”, una riflessione all’italiana sulla famiglia e sui rapporti tra genitori e figli. Vent’anni dopo Kirk Jones piazza Robert De Niro al posto di Marcello Mastroianni e arrangia nuovamente la storia in una versione tutta americana che funziona un po’ a intermittenza, ma che…

Recensione “Il cattivo tenente” (“Bad lieutenant”, 2009)

Nel 1992 Abel Ferrara trasformava Harvey Keitel nel cattivo tenente di una New York corrotta e allo stesso tempo mistica. Werner Herzog ripropone il personaggio stravolgendo però tutta la cornice: il tenentaccio stavolta ha i lineamenti di Nicolas Cage, che per suo volere ha spostato l’azione dalla Grande Mela alla New Orleans post-Katrina. Parlare di…

Recensione “Funny games” (2007)

Dieci anni dopo la prima versione di “Funny Games”, il regista tedesco Michael Haneke ha ripreso in mano la sua creatura più malvagia e pessimista, rigirandola scena per scena, inquadratura per inquadratura, aderendo totalmente alla sua opera precedente, di cui ha cambiato solo gli attori per permettere alla pellicola di raggiungere il pubblico anglofono (il…