Recensione “Tutti per uno” (“Les mains en l’air”, 2011)

La fresca innocenza de “Gli anni in tasca” di Truffaut si scontra con la politica del governo Sarkozy, e ciò che ne esce è un film d’attualità, potente nella sua denuncia, tenero nella sua messa in atto. Il delicato e instabile equilibrio sul quale sono costretti a vivere i “sans-papiers” in Francia, costretti da un…