Recensione “C’era una volta… a Hollywood” (“Once Upon a Time… in Hollywood”, 2019)

Quando sei in sala e ti viene voglia di applaudire durante la proiezione, significa che stai guardando un film di Quentin Tarantino. “C’era una volta… a Hollywood” amplia ancor di più gli orizzonti del cineasta californiano, che stavolta mette su un enorme omaggio al cinema degli anni 60, riuscendo ad emozionarci per poi farci esplodere in risate fragorose. In oltre due ore e mezza troviamo un po’ di tutto: dal consueto citazionismo spinto (tra cui il periodo d’oro dei western all’italiana) a personaggi reali inseriti in un contesto che si può definire solo con un aggettivo: tarantiniano.

Continua a leggere
Annunci

Recensione “It – Capitolo 2” (2019)

Due anni dopo il successo del primo capitolo di “It” e ventisette anni dopo i fatti accaduti allora, Pennywise è tornato e sembra più arrabbiato che mai. I “perdenti” sono cresciuti, hanno dimenticato il passato e sono diventati tutti persone di successo (tranne Mike, l’unico ad essere rimasto nel Maine e a non aver dimenticato). La bellezza delle pagine di Stephen King, seppur con molte licenze, riprende vita nel lavoro di Muschietti, dove l’horror, come nel romanzo, è soltanto un pretesto per raccontare molto di più: la forza soverchiante della memoria, le paure dell’adolescenza prima e dell’età adulta poi, i traumi infantili e il modo in cui riescono ad incidere sulla psiche ma soprattutto la magia del crescere insieme, nonostante la brutalità del mondo, e del ritrovarsi ancora una volta, adulti senza essere davvero cresciuti, ancora spaventati dai traumi di un passato nascosto nei labirinti della mente e mai davvero dimenticato.

Continua a leggere

Capitolo 269

Da che mondo è mondo, l’inizio del Festival di Venezia ma soprattutto quello del campionato di calcio segnano definitivamente l’inizio di una nuova annata, qualunque sia la data. L’estate tramonta malinconicamente alle nostre spalle mentre ci prepariamo ad altri dodici mesi di film, serie tv e tutto quanto. Avete ricaricato le batterie? Siete pronti per una nuova stagione? Io vi rispondo appena finisco il trasloco. Buon 2019/2020 a tutti voi!

Continua a leggere

A proposito di “Blinded By The Light”, Springsteen e Noi

Il rapporto tra Springsteen e i suoi fan è quanto di più viscerale possa esistere nel mondo della musica (guardate ad esempio il bellissimo documentario “Springsteen and I”) e non è una sorpresa se il film “Blinded By The Light” utilizzi le sue canzoni per spingere un ragazzo inglese di famiglia pachistana, costretto a crescere in una città grigia in cui il futuro che è stato confezionato per lui gli sta strettissimo, fuori dai confini dei suoi desideri, sia geografici che sentimentali (e sorprende ancor meno che il film sia tratto da una storia vera). A me è capitata più o meno la stessa cosa e immagino, come a me, anche a centinaia di altri fan del Boss.

Continua a leggere

Recensione “Blinded By The Light” (2019)

C’è un curioso rapporto tra il cinema e Bruce Springsteen. Il Boss, uno dei cantautori più amati al mondo, aveva partecipato ad un divertente cameo nel film cult “Alta Fedeltà” di Stephen Frears. Prima di allora Sean Penn, nel suo debutto alla regia, aveva basato il suo “Lupo Solitario” interamente sulla canzone “Highway Patrolman” del Boss. In seguito le sue canzoni hanno ispirato splendidi documentari (“Springsteen and I”) o ancora altri film (“Thunder Road”, meravigliosa pellicola indipendente purtroppo inedita in Italia).

Continua a leggere

Recensione “L’Ospite” (2019)

Dopo “Orecchie”, uno dei film italiani più interessanti del decennio, Daniele Parisi e Silvia D’Amico tornano in quel che si potrebbe definire una sorta di seguito ideale del film di Alessandro Aronadio. Stavolta alla regia c’è il fiorentino Duccio Chiarini e al centro della storia ci sono coppie in crisi, coppie che scoppiano o in bilico tra diverse possibilità.

Continua a leggere

Recensione “Saint Seiya – I Cavalieri dello Zodiaco” (“Saint Seiya – Knights of the Zodiac”, 2019)

Ricordo bene quel 26 marzo del 1990: ero incollato davanti alla televisione in camera di mia madre, sintonizzata su OdeonTv, per l’inizio di questo nuovo cartone animato tanto pubblicizzato nei giorni precedenti, che basava la sua storia sulle battaglie tra questi incredibili cavalieri, individui dotati di grandi poteri, ognuno simboleggiante una costellazione del cielo. Quello che è stato uno dei più amati anime della storia della tv italiana (e non solo), dopo una serie indefinita di seguiti, spin-off e versioni alternative, è tornato ora su Netflix con un reboot ambizioso, a tal punto da riproporre gran parte dei doppiatori originali della serie.

Continua a leggere

Recensione “Stranger Things 3” (2019)

C’è chi cerchia in rosso il giorno in cui andrà in vacanza, chi cerchia in rosso il giorno in cui finirà gli esami e poi ci siamo noi, quelli che hanno cerchiato in rosso il 4 luglio, il giorno in cui è uscita la terza stagione di “Stranger Things”. In questa introduzione, che è senza spoiler, possiamo dire subito una cosa: è una stagione esaltante, bellissima, si ride e ci si commuove, c’è spazio per le emozioni ma anche per qualche brivido di fomento e, bisogna dirlo, dopo una seconda stagione un po’ sottotono (o sottosopra?) ne avevamo proprio bisogno. Ora, vi do il tempo giusto di un gelato, perché dal prossimo paragrafo in poi si entra in una caldissima e pericolosissima zona SPOILER. Siete avvisati.

Continua a leggere

Capitolo 265

Appena rientrato da una settimana a Chicago e, come promesso, eccovi il capitolo sui film visti in aereo (e non solo) durante questa trasferta. Si è trattato di un viaggio molto cinefilo visto che la gran parte delle mie sortite fotografiche quotidiane si è basata sulle location cinematografiche di alcuni dei miei film del cuore: da “Gli intoccabili” a “Alta Fedeltà”, fino ai “Blues Brothers”. Appena sistemo le foto scrivo magari un bel pezzo sulla Chicago cinematografica che ho attraversato, riconosciuto e a tratti amato nei giorni scorsi. Ma ora è il momento di allacciare le cinture, spegnere i dispositivi elettronici e leggere dei film visti in aereo…

Continua a leggere