Capitolo 252

Se vi dicessi che negli ultimi dieci giorni ho visto dodici (12!!) film? Sembra incredibile anche a me, mi domando dove abbia trovato il tempo per farlo, come e quando sia successo. Causa di tutto ciò, va detto, è stato il rewatch della saga di Harry Potter (8 film!), che mi ha tenuto praticamente ogni sera appiccicato allo schermo: il resto è stata ordinaria amministrazione (un cinema, un’anteprima, roba così). Dodici film in dieci giorni e l’inverno che si avvicina. Progetti per il futuro: non sottovalutare le conseguenze del piumone.

Continua a leggere
Annunci

Una Vita Da Cinefilo: modello alternativo alla critica ufficiale?

blog di cinema, migliori blog, recensioni, logo

Incredibile ma vero: sulle dispense del corso di “Critica Cinematografica 1, Appunti di Storia e Critica Del Cinema” dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, il nostro amato blog Una Vita da Cinefilo viene citato come “un modello alternativo e valido rispetto a quello della critica ufficiale”, in un saggio molto interessante a proposito della critica cinematografica ai tempi del web. Quasi un anno dopo la consacrazione avvenuta sulle pagine della rivista di Cinecittà , che ci ha inserito nella lista dei migliori blog di cinema, arriva un’altra soddisfazione per UVDC, stavolta accademica. Come al solito mi scuso per il post autocelebrativo, ma ogni tanto questi piccoli trofei vanno messi sulla mensola. Nell’immagine l’estratto del saggio che cita Una Vita da Cinefilo.

Continua a leggere

Recensione “Thunder Road” (2018)

thunder-road

Un film destinato a diventare un cult: due anni fa mi capitò sotto gli occhi il cortometraggio di un certo Jim Cummings che aveva appena vinto il premio della giuria al Sundance (potete vederlo qui). Caso volle che il titolo di quel cortometraggio era lo stesso della mia canzone preferita e di quella che, a mio modesto parere,  è la più grande canzone mai scritta: “Thunder Road” di Bruce Springsteen (che ovviamente è il motivo attorno al quale si svolge la storia). Grazie ad una raccolta fondi su Kickstarter quel cortometraggio di 12 minuti oggi è un film di un’ora e mezza che sta riscuotendo premi e applausi in mezzo mondo: Jim Cummings scrive, dirige e interpreta un’opera prima di incredibile forza e commovente bellezza, trattando con ironia e sprazzi di talento temi piuttosto delicati come l’elaborazione del lutto e la difficoltà di essere padre.

Continua a leggere

Recensione “Fahrenheit 11/9” (2018)

FAHRENHEIT-119-PHOTOS-4

Alla Festa del Cinema di Roma è stato uno degli autori più applauditi: Michael Moore è tornato ad infiammare nuovamente l’animo degli spettatori e dopo l’America di Bush, raccontata con incredibile lucidità in “Fahrenheit 9/11”, sposta definitivamente il suo sguardo su Donald Trump (argomento già trattato nel docufilm “Michael Moore in Trumpland”) e lo fa in maniera pressoché perfetta: il documentarista premio Oscar infatti concentra il suo lavoro non tanto sulle magagne della gestione Trump, quanto sulla terrificante domanda “How the fuck did this happen??” (“Come cazzo è potuto accadere??”). La risposta sarà spaventosa.

Continua a leggere

Capitolo 251

la-stangata

Sono il peggiore dei cliché viventi: è autunno, fuori diluvia, sono raffreddato e me ne sto sul lettone sotto il plaid, circondato da fazzoletti, a vedere film. Questo capitolo, che naturalmente non include i film visti alla Festa del Cinema di Roma (di cui vi ho già parlato ampiamente nei vari bollettini quotidiani), racchiude una lunga serie di visioni dell’ultimo mese. Non mi dilungherò in altri preamboli, parliamo di film (ben 10!).

Continua a leggere

Recensione “Friedkin Uncut” (2018)

Friedkin-Uncut

I documentari sui grandi registi provocano sempre uno strano effetto: qualunque sia il lavoro che tu faccia, ti vien voglia di scendere in strada con una macchina da presa per girare qualcosa. Questo film di Francesco Zippel, dedicato al grande William Friedkin, non solo non fa eccezione, ma ti entusiasma a tal punto da spingerti davvero a dedicarti a questa professione: provate anche voi ad ascoltare Friedkin e i suoi collaboratori raccontare il modo in cui hanno girato la celebre scena dell’inseguimento ne “Il braccio violento della legge” o il modo in cui hanno brillantemente affrontato le difficoltà legate alle riprese de “Il salario della paura” o di “Cruising”.

Continua a leggere

Festa del Cinema di Roma 2018 – Photogallery

_MG_8628b

Come da tradizione, è arrivato il momento di archiviare anche questa Festa del Cinema con la galleria fotografica che racconta in qualche modo ciò che sono stati per me questi 10 giorni di festival. Amici, colleghi, attori, attrici, persone e personaggi, appassionati e soprattutto lui, l’Auditorium, con i suoi corridoi, le sue sale, i suoi spazi. Tutte le foto sono state realizzate da me (se volete vedere cosa faccio quando non vedo film, fate un salto sulla mia pagina Instagram o Facebook).

Continua a leggere