Capitolo 176

Maggio sta per finire, un mese che notoriamente porta nelle sale grande cinema, ma che stavolta non posso giudicare visto che ho avuto occasione di andare in sala davvero poco. Mentre si svolgeva il Festival di Cannes io sono partito per la Francia: pensate che le due cose siano collegate? La risposta è no. So soltanto che non posso aspettare per vedere “Moonrise Kingdom” di Wes Anderson, che ha aperto la kermesse. Giugno intanto è alle porte.

Tutti i nostri desideri (2011): Ero andato al cinema un po’ controvoglia, una sera in cui non avevo voglia di tornare a casa. Mi sono così infilato al cinema Tibur e ne sono uscito emozionato. Un film meraviglioso, diretto da quel grande regista di Philippe Lioret (che già con “Welcome” aveva realizzato un vero gioiello). Ribadisco: il cinema francese è il migliore del mondo. Film da vedere.

L’uomo in più (2001): Strasburgo, Francia. Una rassegna di film italiani, in una sala dall’atmosfera meravigliosa, dal sapore antico. È stata l’occasione per vedere un Sorrentino d’annata, di cui tutti mi parlavano, che però non ero ancora riuscito a guardare. Due personaggi in caduta libera, che si sfiorano, fino ad uno splendido finale. Perché in fondo, come dice Servillo, “la vita è ‘na strunzata!”.

The future (2011): Il Kino, il cineclub romano del Pigneto, ormai uno dei posti dove amo di più rifugiarmi, quando ne ho occasione. Stavolta era il turno del nuovo film di Miranda July, che avevo molto amato con “Me and you and everyone we know”. La storia un po’ surreale di una giovane coppia, la cui vita cambia totalmente nel giro di un mese. Una scena è da antologia: il protagonista riesce a fermare il tempo giusto un momento prima di essere lasciato dalla sua ragazza. Non verrà distribuito in Italia, è un peccato.

Molto forte, incredibilmente vicino (2011): Probabilmente il miglior film sull’11 settembre. Uno straordinario piccolo protagonista gira per i quartieri di New York per seguire un indizio lasciatogli dal padre, morto durante l’attacco al World Trade Center. Il vagabondare del bambino tira fuori dalle persone che incontra tante fragilità, ma anche tanta forza. Nel cast da segnalare un grandioso Max Von Sydow muto, Tom Hanks e forse la migliore interpretazione di Sandra Bullock in tutta la sua carriera.

Killer elite (2011): A gennaio, quando ero in Cile, il film d’esordio di Gary McKendry era già nelle sale, e quando dovevo scegliere cosa vedere al cinema lo scartavo a priori. Ora che è arrivato in Italia (stranamente distribuito da Lucky Red, che solitamente eccelle nella scelta delle pellicole ed evita questi film commercialotti) è arrivata anche la proiezione stampa, e dunque ho dovuto vederlo, confermando i dubbi che avevo durante i miei trascorsi sudamericani. Non c’è niente da fare, il cinema d’azione proprio non mi piace, e questo film mi è sembrato uguale ad altre 394 pellicole di questo genere. Se una volta la presenza di De Niro nel cast garantiva film di qualità, ormai si può dire totalmente il contrario…

pubblicato su Livecity

Informazioni su AlessioT

Fotografo e viaggiatore, cinefilo e blogger, romano e romanista
Questa voce è stata pubblicata in Cinema, UVDC Rubrica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Capitolo 176

  1. Giampaolo ha detto:

    Weh!
    Ma “The future” se ho capito bene l’hai visto in un cineclub di Roma (quindi in Italia), ma non verrà distribuito nelle sale italiane? Giusto?
    Il cinema francese è il migliore al mondo, diciamo degli ultimi 10 anni?
    Io lo conosco poco ma degli ultimi 10 anni conosco poco anche quello italiano……
    continuo a guardare il cinema anni 70 italiano…..
    Buon weekend!

  2. Lessio ha detto:

    Già, per il momento “The future” non verrà distribuito in Italia. Il cinema italiano dei 70 è abbastanza sottovalutato, perché è pieno di perle, come ben sai..!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...