Recensione “Il Processo ai Chicago 7” (“The Trial of the Chicago 7”, 2020)

Nel 1969 Richard Nixon diventa Presidente degli Stati Uniti, ereditando dall’amministrazione Johnson una guerra scomoda, sgradita, resa ancor più impopolare dalle continue manifestazioni di giovani statunitensi contrari al conflitto in Vietnam. Deciso a infliggere un colpo al movimento pacifista, il governo Nixon mette immediatamente in piedi un processo farsa contro otto attivisti, poi diventati sette,…

Recensione “Mi Chiamo Francesco Totti” (2020)

Ci sono così tanti aneddoti che mi legano a Francesco Totti che potrei quasi scriverci un libro: I suoi gol sono stati la punteggiatura della mia vita e, mentre ogni cosa intorno a me cambiava e si evolveva, lui era là, a farmi urlare di gioia, a farmi saltare in piedi, a farmi perdere la…

Capitolo 300

Era il lontano gennaio del 2008 quando sul portale di cultura musicale e cinematografica “Livecity”, che ora non esiste più, si affacciava il Capitolo 1 di una rubrica incentrata sugli ultimi film visti dall’autore. L’ispirazione, come in molti altri casi, arrivava dal solito Nick Hornby, che nel suo libro “Una Vita da Lettore” raccoglieva gli…

Capitolo 299

Rispetto al capitolo scorso siamo passati da 32 a 14 gradi, Dzeko è rimasto alla Roma e mi sono ritrovato sotto una bomba d’acqua dopo aver visto un polar all’Ambasciata di Francia. Siamo davvero ad un passo dal capitolo 300 di “Una Vita da Cinefilo”, che mi piacerebbe far uscire a ottobre il giorno del…

I personaggi dei film tra le strade delle nostre città

Aragorn che esce da una libreria di Parigi, E.T. che lancia una monetina dentro la Fontana di Trevi, Ryan Gosling in “Drive” alla guida di un taxi romano, Swan de “I guerrieri della notte” in procinto di entrare alla stazione Valle Aurelia, Jules e Jim che corrono insieme a Jeanne Moreau sul ponte della metro…

Recensione “Roubaix, Une Lumière” (2019)

Il cinema francese vanta una straordinaria tradizione con il genere poliziesco, a tal punto da dar vita ad un filone tutto suo, il cosidetto polar, che prende nome dalla crasi tra il poliziesco e il noir. Il nuovo film di Arnaud Desplechin comincia come noir – le luci della notte, il commissario solitario, la voce…

Capitolo 298

L’estate non sembra volersi arrendere. Sarà per questo che non sono ancora tornato a vivere il cinema a pieno regime, che è il motivo per cui è da un po’ che non pubblico recensioni. In compenso sto comunque guardando molti film, sono super preso da una serie tv (come vi ho già anticipato nel capitolo…

Capitolo 297

Settembre è arrivato e con esso la nuova stagione (“Sono stufa di sentir parlare di queste stramaledette stagioni, nella vita reale si chiamano anni, sai, da gennaio a dicembre!” “Non per tutti è così”). Mentre scrivo si sta svolgendo il Festival di Venezia che mai come quest’anno sto seguendo con molto distacco e per la…

Capitolo 296

Sono rientrato in città già da due settimane, più o meno pronto per la nuova stagione, che formalmente faccio cominciare dal 1 settembre, ma che nella testa si azzera nel momento in cui ogni anno rimetto piede a Roma. Questo mese c’è davvero del bel materiale di cui parlare, tra filmoni del passato, classici intramontabili…

Recensione “Tenet” (2020)

Nalon id alozzacrepus atilos al é “teneT” osetta otnat li , otted oh emoC. omaicnimociR. kO. Ok. Ricominciamo. Come ho detto, il tanto atteso “Tenet” è la solita supercazzola di Nolan. Il primo blockbuster dell’era Covid si basa su un’idea più che allettante, sulla quale era davvero difficile reggere un film intero senza perdersi nel…