Capitolo 115

Settimana ricca di film francesi, sarà l’avvicinarsi della mia partenza per Parigi a portarmi sullo schermo film transalpini, o forse è solo una coincidenza. Considerando anche che oltre ai film che sto per citare ho ritrovato (e ovviamente rivisto) l’ultima mezzora di “Jules e Jim” sul digitale terrestre, classico film che non mi stancherò mai di vedere.

LA CENA DEI CRETINI (1998): Avevo prestato il dvd di questo film a degli amici, e quando me l’hanno riportato ho avuto voglia di rivederlo. Non è devastante come quando lo si vede per la prima volta, ma è comunque una commedia strepitosa, che non cala mai di ritmo per un istante. Si dovrebbe provare a fare una cena del genere prima o poi, il problema è che rischio di essere tra gli invitati, e non tra gli organizzatori…

IL RIFUGIO (2010): Forse l’ultima proiezione stampa di questa stagione. Se così sarà, potrò dire di aver chiuso bene l’anno. Buon film, sembra che non succeda niente invece accadono tante cose, silenziosamente, lentamente. Uscirà in sala a fine agosto, proprio mentre il regista (Ozon) sarà a Venezia per presentare un altro film ancora. Quanto lavorano questi francesi..!

FINALMENTE DOMENICA! (1983): L’ultimo film del grande François Truffaut, che non so a voi, ma a me manca terribilmente. Ho trovato il film per due notti consecutive sul digitale terrestre, così ho visto una metà una sera, l’altra metà la sera successiva (è un film che ho in dvd e conosco molto bene, ma ogni volta che lo ritrovo fa venire voglia di rivederlo). Fanny Ardant è meravigliosa e la leggerezza dell’atmosfera è davvero Truffaut al 100%. Felice di poter passare nuovamente a salutare il buon François sulla sua tomba a Montmartre, tra tre settimane.

CANE DI PAGLIA (1971): Ho comprato il dvd di questo film sette mesi fa su una bancarella, a 3 euro. Non l’avevo mai visto, ma un film con Dustin Hoffman a soli 3 euro probabilmente è sempre un affare. Così è stato. Questo film di Peckinpah è eccezionale, potentissimo, un’indagine sulla violenza che cresce piano piano, fino a diventare un’onda anomala. Dagli sfottò allo stupro, fino all’assedio della casa, con il pacifico matematico Dustin che si trasforma in Superfly TNT, o i cannoni di Navarone… Strepitoso.

pubblicato su Livecity

Annunci

5 pensieri su “Capitolo 115

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.