Capitolo 249

bojack-horseman-season-5-review

Scusate la latitanza. Normalmente, anche nei periodi più intensi, non sto mai lontano dal blog per più di cinque o sei giorni: in questo caso dieci giorni sono troppi anche per me. Per farvi capire l’intensità di questo periodo basti dire che dal 2 settembre fino a ieri non ho visto nessun film, tra il viaggio a Londra e il lavoro di settembre che è sempre il triplo rispetto agli altri mesi. In questo capitolo allora cosa troverete? Ben poco, a dire la verità, giusto un commento a “Sulla mia pelle”, che sono riuscito finalmente a guardare soltanto ieri sera e il punto sulle serie tv che, tra spizzichi e bocconi, sto seguendo in questo periodo. Ah, il mio posto preferito di Londra sapete qual è stato? Un bar dentro un cinema, ovviamente (il Ritzy a Brixton, se vi dovesse capitare).

Sulla mia pelle (2018): Non è facile trovare le parole per commentare questo film: tanto è stato già detto, forse troppo. Posso soltanto dire quello che ho provato durante la visione: un enorme senso di impotenza. Dolorosissimo.

SERIE TV: Allora, c’è un bel po’ di carne al fuoco. Ho finito “Disincanto” e, checché se ne dica, a me ha divertito parecchio. Aspetto molto la seconda stagione, perché il potenziale sul quale può lavorare Matt Groening è davvero enorme. “Better Call Saul” continua ad essere uno show stupendo nella messa in scena e nelle interpretazioni ma sempre troppo poco coinvolgente: Jimmy si sta sempre più avvicinando al suo lato oscuro, mentre la serie continua ad essere inzuppata di riferimenti e strizzatine d’occhio a “Breaking Bad”. Sempre bello da vedere, ma diciamo che quando finisce la puntata non muoio dalla voglia di cominciarne un’altra. “Maniac” è uscito ieri su Netflix: è la nuova serie di Fukunaga (autore di “True Detective”) e i protagonisti sono Emma Stone e Jonah Hill. Ho visto solo il primo episodio è devo dire che mi aspettavo un po’ di più, nonostante sembri ovvio che il meglio debba ancora arrivare. Senza dubbio è bizzarro e a suo modo intrigante: se son rose fioriranno. La quinta stagione di “Bojack Horseman”, uscita la settimana scorsa, conferma tutta la straordinaria genialità di questo show o cartone per adulti, come preferite. Il sesto episodio in particolare rappresenta perfettamente la capacità di sorprendere, coinvolgere e spiazzare che sin dal primo episodio della prima stagione contraddistingue la serie. Mi mancano solo tre puntate e già so che mi mancherà terribilmente.

sulla-mia-pelle-copertina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.